[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
mail: William Thayer 
[ALT dell' immagine: Link to a page in English]
English

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte

[ALT dell' immagine: Link alla pagina principale del sito]
Home

L' Aquila (AQ)

Comune dell' Abruzzo occidentale: 42°21N, 13°24E, 710 m s.l.m. e 68.000 abitanti (1991)

[ALT dell' immagine: zzz]

La Fontana delle 99 Cannelle, del Quattrocento. Ne vedete qui solamente il quarto.

L' Aquila è un capoluogo di provincia che sovrastà il fiume Aterno sul fianco occidentale dell' Abruzzo, a 113 km all' ENE di Roma, a 58 km E di Rieti (Lazio); e a 100 km ad O di Pescara seguendo la strada principale, che fa una deviazione di decine di chilometri per evitare alcuni dei monti i più alti dell' Italia penisolare.

La città dà una impressione molto urbana: eppure non siete mai troppo lontani dei monti piuttosto selvaggi che la circondano; così se volete aria e acqua fresca, questo è il posto. La fontana che vedete qui sopra, per esempio — molto stranamente, poiché è il simbolo universalmente riconosciuto de L' Aquila — si trova ai confinissimi della città, a circa 30 metri della campagna aperta. Invece non tutte le numerose fontane sono antiche: una delle più grandi e belle appartiene alla fine del Novecento.

Come ho scoperto in una settimana di agosto soffocante di caldo, L' Aquila rimane spesso fresca nell' estate: l' informazione può essere utile!

Il monumento da non mancare è la chiesa elegante, bella, storica — anch'essa quasi fuori la città — di S. Maria di Collemaggio, sito del primo Giubileo, decretato dal controverso Papa Celestino II, che nacque nella zona. Per la Chiesa Cattolica è un santo, ma Dante lo mette nell' Inferno: ad ogni modo, la sua tomba imponente si trova nella basilica.

Un fortalizio ingente, perfettamente conservato, costruito nel 1534 dal vicerè spagnuolo di Napoli per intimorire gli Aquilani dopo una ribellione, costituisce oggi il mirino di un gran parco dell' altro lato della città. Parecchie altre grandi chiese medioevali completano il quadro.

Un piccolo sito finirà per comparire qui, poiché sono stato a L' Aquila, anche se vi ho passato poco tempo. Nel frattempo, potreste trovare utile di leggere la pagina 30 Ago 2000 del mio diario — in inglese, mi scusi! — ove vedrete anche una foto dell' esterno della Basilica di Collemaggio; ma innanzittutto:

Documento


[ALT dell' immagine: Una vecchia foto della chiesa di S. Maria del Suffragio a L' Aquila; serve da icona per la ripubblicazione sul mio sito del libro sulla città dell' autore Luigi Serra.]

[ 142 pagine stampate, 141 foto, 1 pianta ]

Lo storico dell' arte Luigi Serra pubblicò nel 1929 un bel libro sulla città, che era rimasto sotto diritti di autore fino al 31 Dic 2010 — strabilianti leggi — ma è finalmente caduto nel dominio pubblico:

Aquila tratta la storia artistica del capoluogo abruzzese dalle (alquanto scarse) vestigia romane fino all' arte moderna (cioè coetaneo dell' autore). Le ricchezze del medioevo e del Rinascimento sono certo le parti ad attirare la nostra attenzione.


[ALT dell' immagine: HTML 4.01 valido.]

Pagina aggiornata: 2 Gen 11