[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
mail: William Thayer 
[ALT dell' immagine: Link to a page in English]
English

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte

[ALT dell' immagine: Link alla pagina principale del sito]
Home

Panicale (PG)

Comune dell' Umbria centro-occidentale: 43°1,8N, 12°5,8E, 431 m s.l.m. e 5421 abitanti (2003)

[ALT dell' immagine: zzz]
La collegiata S. Michele Arcangelo.

Panicale è un paese collinare circa 6 km al sud del lago Trasimeno, lungo una stradina che potreste prendere per andare da Perugia (33 km al nordest) a Chiusi appena passato il confine con la Toscana (16 km ad ovest).

Probabilmente fondato dagli Etruschi, il paese è ora un posto tranquillo con due chiese principali, S. Michele (17s) e S. Sebastiano (che ospita due buoni dipinti del Perugino), una cinta di mura medievali, molte vecchie pietre, e un panorama stupendo del lago Trasimeno; tutto sommato, con buoni alberghi e ristoranti, questo bel posto è uno dei grandi segreti dell' Umbria.

Se il nome della città vi sembra conosciuto, è grazie al pittore Masolino da Panicale, che lavorò lontano dal suo paese natale, acquistando la sua fama in Toscana ed oltre i confini dell' Italia nella prima metà del Quattrocento. (Una piccola selezione delle sue opere si può vedere in Rete su parecchi siti, raccolti qui.)

La frazione vicina di Tavernelle è egualmente di apparenza molto medioevale, anche se la sua chiesa principale risale soltanto al Rinascimento.

Un sito adeguato finirà per comparire qui, poiché sono stato a Panicale e mi è molto piaciuto. Nel frattempo, potreste trovare utile di leggere la pagina 4 Ago 2000 del mio diario — in inglese, scusatemi! — con un' altra foto; per informazioni più ampie (e molto migliori), vedere i siti collegati nella barra di navigazione qui sotto.


[image ALT: Valid HTML 4.01.]

Pagina aggiornata: 5 Ott 14