[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
e‑mail: William Thayer 
[ALT dell' immagine: Click here for a help page in English.]
English

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte
[Link to my homepage]
Home

[ALT dell' immagine: (link alla parte precedente)]
Le Vittime

Questa pagina riproduce una parte di
Voci della Memoria

dalla
Classe 3°E della Scuola Media di Umbertide

stampato dalla Rilegatoria Varzi
a Città di Castello
2002

Il testo è © Comune di Umbertide, tutti diritti riservati;
riprodotto qui per il gentile permesso del Comune.
Le eventuali foto a colori sono © William P. Thayer.

Questa pagina è stata attentamente riletta
e la credo senza errori.
Ciò nonostante, se vi trovate un errore, vi prego di farmelo sapere!


[ALT dell' immagine: (link alla parte seguente)]
Angelo Mischianti

p11 San Giovanni

Noi non abbiamo conosciuto il borgo . . .
Per noi San Giovanni non è mai stato un rione.
I nostri "cavalli" non si fermano dal Sellaro
o da Bargiacca a rifare gli zoccoli;
noi non compriamo le torte e i panini da Quadrio;
Galeno non riesce a star dietro ai nuovi look
e Palmiro non cuce i blue jeans.
Le scarpe da tennis e gli anfibi
non hanno bisogno dell' arte di Parigi, di Mischianti e di Lazzaro.
Fino a ieri . . .
pochi di noi conoscevano la piazza "dietro la piazza"
col nome di XXV Aprile . . .
Parcheggiando i nostri moderni cavalli
non facevamo caso alle righe di mattoni rossi
e alle soglie di marmo
Adesso non più . . .

p12 Adesso andremo anche noi a San Giovanni
Adesso sappiamo che lì, tra vicoli stretti
e archi poco illuminati,
c' eravate tutti voi:
con la vostra vita semplice, modesta ma dignitosa.
Ci verremo dopo avervi conosciuto e anche amato.

Abbiamo cercato di darvi una voce
che fosse memoria per tutti noi.
Ogni volta che verremo a San Giovanni
ci sembrerà di sentirla
e vi vedremo tutti, proprio tutti,
come vi abbiamo scoperto, nelle foto e
nei ricordi della gente,
come vi abbiamo "disegnato"
nelle nostri menti
con l' inchiostro indelebile dell' affetto.


[ALT dell' immagine: HTML 4.01 valido.]

Pagina aggiornata: 19 Set 07