[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
e‑mail:
William Thayer

[ALT dell' immagine: Click here for a help page in English.]
English

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte
[Link to my homepage]
Home
previous:

[ALT dell' immagine: (link alla parte precedente)]
Città di Castello (1)

Questa pagina riproduce una parte dell'
Indice-Guida dei Monumenti . . . dell' Umbria

di
Mariano Guardabassi

pubblicato da G. Boncompagni e C.,
Perugia, 1872

Il testo è nel pubblico dominio.
Le eventuali foto a colori sono © William P. Thayer.

Questa pagina non è stata riletta ancora.
Se vi trovate un errore, vi prego di farmelo sapere!

next:

[ALT dell' immagine: (link alla parte seguente)]
Città della Pieve

Città di Castello (2)

 p55  Galleria Mancini

Prima camera. N. 1. Tavola ad olio — La Strage degl' Innocenti; opera del Pomarancio. 2. Terra cotta — L' Ascenzione di Cristo, resto di un famoso quadro di S. Agostino; opera di Luca Della Robbia. 3. Tela ad olio — Maria e Bambino e Santi, leggesi Cesar Maggerius Urbiniensis. 4. Tela ad olio — Madonna della Rosa; copia del bel quadro del Mazzola ora in Dresda. Nella sala N. 5 e 6. Tela ad olio — La flagellazione di Cristo. — L' incoronazione di spine; opere del cav. Mancini di S. Angelo in Vado. 7, 8, 9 e 10. Tavole a tempra, mezze figure di Santi. — Ia S. Giovanni Battista. — IIa S. Girolamo. — IIIa S. Margherita. — IVa S. Tommaso; queste tavolette facevano parte di una predella del Signorelli. 11. Piccola Tavola a tempra — — Maria in atto di ricevere l' annuncio dell' Angiolo; del Signorelli. 12. Tela ad olio — Crocifisso, Maria e Santi; scuola di Guido. 13. Tela ad olio — Putto che scherza con gatto; opera attribuita ad Annibale Caracci. 14. (sovraporta) Tela ad olio — L' Epifania; lavoro del Locattelli. 15. Predica di S. Giovanni nel deserto; Ghirlandaio. 17. Tela ad olio — (sovraporta) Natività di Cristo; del Locattelli (?) 18. Tela ad olio — Ritratto di giovane signore; ricorda la maniera del Parmigiano. 19. Tela ad olio — Ritratto di Cosimo III dei Medici; opera del Vasari. 20. Tavola ad olio, quadro d' altare — Maria in seggio con Gesù, Angioli e  p56 Santi; in una cartella leggonsi i nomi dei committenti e di Luca Signorelli di Cortona, con la data MDXV. 21 e 22. Tavole a tempra (resti di predella) S. Michele Arcangelo e S. Lucia; opere apponibili a Pietro della Francesca. 23 e 34. Tavole a tempra croce sagomata segata nel mezzo — Il Crocifisso e Santi; della scuola di Giotto. 25. Tela ad olio — Cristo coronato di spine; sulla maniera di Honthorst. 26. Tavola ad olio — La natività di Gesù; leggesi Luce de Cortona p. g. 27. Tavola ad olio — Maria, Bambino e S. Giovanni; scuola Perugina. 28, 29, 30. Tavola ad olio — Resto di predella, con tre mezze figure — La Fede, la Speranza e la Carità; del Rosso Fiorentino. 31. Tavola ad olio — Maria, Bambino e S. Giovanni; scuola di Andrea del Sarto. 32. Tavola ad olio — La Crocifissione; scuola Alemanna del secolo XVI; lateralmente due aggiunte di scuola fiorentina. Dal 33 al 44 — Tavole ad olio con i miracoli del Sacro Corporale; di Raffaellino dal Colle, o di qualche buon allievo.

Ospedali riuniti di S. Maria della Misericordia e S. Florido

Seguì l' unione di questi pii stabilimenti nel 1519, nel 1785 fu rinnovato l' ospedale con disegno dell' architetto Romano Scarafoni.

Chiesa. Altare maggiore, Tela ad olio — S. Pietro e S. Giovanni sanano gli infermi; battaglia dipinto d' autore incerto vissuto nel XVI secolo.

Interno dell' ospedale. Quartiere delle Oblate; pitture appese alle pareti — Ia e IIa Tavole ad olio — Vari Santi; del Chialli. — IIIa Tela ad olio — Fanciullo ignudo; opera del XVII secolo. IVa Tela ad olio — Veduta del sotterraneo del Duomo; opera del Chialli. Va Tela ad olio — Prospettiva di una cappella; del Chialli. VIa Tela ad olio — S. Girolamo; maniera del Ribera. VIIa Tavola ad olio — Maria con Gesù; scuola di fra Bartolomeo. VIIIa Tavola ad olio — Madonna, Bambino e S. Giovanni; scuola d' Andrea del Sarto.

Offici della Congregazioni di Carità. Oggetti d' arte. Camera della Computisteria. Io Tela ad olio — Madonna e Bambino del Tedeschi; camera d' ingresso alla sala del Consiglio e gabinetto del segretario. IIo Tavola ad olio — La Pietà (1600). IIIo Terra cotta, alto rilievo — Maria con Gesù; opera dei Della Robbia. IVo Scultura in legno, basso rilievo — La Pietà; opera del Bencivenne. Vo Scultura in marmo — Il Battesimo di Cristo; opera firmata da Maestro Sano da Siena 1366. VIo Tavola ad olio — La Pietà (1600). VIIo e VIIIo Tele ad olio — Due Santi; lavori del Pacetti. IXo Tavola a tempra — Maria in seggio con Gesù; opera di Gentileº da Fabriano. Xo Tavola a tempra — Maria e Gesù in trono; scuola Fiorentina del XV secolo. XIo Tela a tempra (stendardo) nel diritto — Il Crocifisso con ai lati Maria e Giovanni; nel rovescio — La Madonna del Soccorso; opere di Francesco da Castello (?). XIIo Tela a tempra (stendardo) nel diritto — Cristo in gloria con Santi e devoti; nel rovescio — Il martirio di S. Caterina; ricorda la scuola del Signorelli.

 p57  Palazzo Buffalini
(nella piazza maggiore)

Galleria. Parete, Ovest. 1 e 2. Tela ad olio (grandi bozzetti) — Monaci in studio ed in preghiera; scuola tedesca. 3. Tela ad olio — Ritratto del cardinale Ricci; opera di scuola veneta, ricorda Palma il Vecchio. 4. Tela ad olio — Miracolo di S. Marco; scuola di Paolo Veronese. 5. Tela ad olio, studio di testa — L' Annunciata. 6. Tela ad olio — L' Angiolo; queste due pitture sono della scuola di Guido Reni. 7. Tela ad olio — Paesaggio, del Tempestino (?). 8. Tavola ad olio — Maria in piedi sostiene Gesù seduto a D: in atto di benedire, a S: venuta di paese ed a D: una scogliera. Opera attribuibile al Pinturicchio. Parete Nord. 9. Tela ad olio — S. Lucia; sulla sinistra leggesi, Juxpe de Ribera Spañol F. 1637; 10, 11, 12, e 13. Tela ad olio — Feste campestri; opere del XVIo secolo. 14. Tavola ad olio — Maria genuflessa con Gesù in piedi e a D: S. Gio: Battista; scuola di Andrea del Sarto. 15. Tavola ad olio — Semibusto di Maria. 16. Tavola ad olio — Semibusto di Gesù; queste due Tavole sono di scuola tedesca d' artista vissuto nel XVIo secolo. 17. Pittura ad olio su lastra di rame — Allegoria. Il tempio passa e tu dormi; lavoro del XVIIo secolo. 18. Tavola ad olio — A S: Cristo stante ed a D: S. Lorenzo; dietro miransi alcune linee di paese e varie figurine; opera attribuibile a Francesco Francia (?).

Parete Est. 19. Tela ad olio (bozzetto) — Gloria di Maria e del Divin figlio; sulla maniera del allievo. d' Arpino. 20. Tavola ad olio — Danza campestre in costume polacco; attribuita a Giacomo Grimmer (?). 21. Tela ad olio — Il Serpente di bronzo additato da Mosè al popolo genuflesso; opera del XVIIIo secolo. 22. Tela ad olio Maria con Gesù e S. Giuseppe; ricorda la maniera del Barocci. 23. Tela ad olio — Didone abbandonata; pittura del XVIIo secolo. 24 e 25. Tela ad olio (bozzetti) studi di soffitti — Maria e S. Catterina. — Maria e la Beata Margherita; opere attribuite al Conca. 26. Tela ad olio — Un miracolo di S. Agnese; scuola di Pietro Berrettini. 27. Tavola ad olio. Caduta di Cristo ascendente il Calvario; opera del XVIo secolo. Parete Sud. 28. Gran Tavola a tempra — In centro Maria stante con Gesù e due Angioli in atto di incoronarla, in basso a S: S. Cristoforo, a D: S. Sebastiano; scuola di Luca Signorelli.

Palazzo Paci

Sala da ricevere. Piccola raccolta di quadri dei quali enumeriamo i migliori. Io IIo Tavola a tempra (grado d' altare) — Alcune istorie di S. Cecilia; opera pregevole di Luca Signorelli. IIIo Tavola a tempra — S. Antonio da Padova; lavoro apponibile a Pietro della Francesca IVo e Vo Tela ad olio — Fiori; opera del XVII secolo. VIo Tela ad olio — Battaglia; attribuita a Salvator Rosa. VIIo Tela ad olio — Sacra famiglia; della scuola del Barocci.

Palazzo del Potestà ora Governativo


[ALT dell' immagine: missing ALT]. Palazzo del Podestà di Città di Castello (PG).]

Foto © William P. Thayer 2004.

Crediamo sia stato architettato da Angiolo da Orvieto, autore dell' altro de' Priori. La distribuzione generale dell' edificio (sebbene in gran parte mutilato) presentasi grandiosa e nei dettagli elegante.

 p58  Palazzo dei Priori ora Municipale

Ne fu architetto Angiolo da Orvieto come dalla scritta che reca l' architrave del maggiore ingresso ove nelle ultime due righe leggesi

Urbe de Veteri Angelus architector in eo

Et Baldo Marci simul superstite Ganique meo.

L' anno della edificazione fu segnato nel terzo verso del quale ora rimane

Annis millenis ter c. . . . bi . . . . . . is:

opera grandiosa e severa.

Interno. Salone. Diciassette lapidi romane di marmo e travertino, le più illustrate dal Buratti. — Due urne scolpite. — Due lapidi del medio evo, la prima in pietra grigia è assai pregievole; quì vedesi la gran Tela ad olio del Barboni rappresentante — Il martirio di S. Lorenzo.

[image ALT: An oil painting of a crowded scene in a tall vaulted hall: a near-naked man is being placed on a bed-like grill, while a seated robed man on a dais at the far right motions with his right arm, attendants prepare a fire, a group of a dozen people look on, and a naked angel gesticulates from up near the ceiling. La tela rappresenta il martirio di S. Lorenzo; si trova nella Sala della Giunta nel Municipio di Città di Castello (PG).]

Municipio di Città di Castello: Martirio di S. Lorenzo
da Vincenzo Barboni, nativo della città (1802‑1859).

Foto © William P. Thayer 2004.

In altra camera Affresco — La Pietà; attribuibile al Pomarancio. Biblioteca. Tavola a tempra, Trittico — La Vergine seduta in trono con Gesù ed ai lati due Santi; vi si legge Piero Donini fecit de Florentia (interessa solo l' istoria dell' arte!). Anticamera del Consiglio; otto sculture in gesso, del Chialli, tra le quali è pregievolissimo il Giudizio di Paride in basso rilievo. Sala del Consiglio; opere d' arte. Ia Tela ad olio Celestino II riceve l' ambasciata di Francia; opera di Crescenziano Roti di Città di Castello, (1836). IIa Tela ad olio — Ritratto d' Alessandro Buratti; opera del Roti. IIIa Tela ad olio — Ritratto di Giuseppe Chialli; del Capaldi. IVa Tela ad olio — Ritratto di Capoleone Guelfucci; opera del Chialli. Va Tela ad olio — Riposo di Gesù; del Chialli. VIa Ritratto di Felice Mariottini; del Roti.

Palazzo Vitelli alla Cannoniera


[image ALT: [ALT dell' immagine: missing ALT] il Palazzo Vitelli alla Cannoniera a Città di Castello (PG).]

Particolare dei graffiti della facciata E.
Attualmente (2004‑2008) il palazzo ospita la Pinacoteca Municipale.

Foto © William P. Thayer 2004.

Fu edificato sullo scorcio del XVI secolo e sembra che non sia stato condotto a compimento. Esternamente reca dei grafiti su tutta la fronte vòlta ad Est.

Esterno. Le tre branche di scale sono ornate nelle vòlte di belli Affreschi decorativi, i più pregevoli son quelli della prima branca che ricordano la maniera della scuola di Raffaello. Nel quartiere nobile le fasce presso i soffitti recano ornati a colori, e quelle del salone dei quadretti con fatti d' arme avvenuti sotto la condotta dei Vitelli.

Palazzo Vitelli a Porta S. Egidio
(proprietà del marchese Rondinelli)

Esterno. Bella costruzione del XV secolo. — La fronte fu rinnovata forse con disegno del Vasari.

Interno. Ambulacro, scala ed atrio. — Affreschi sullo stile degli Zuccari. Gran salone, Affreschi rappresentanti le gesta della famiglia Vitelli. — Morte di Giovanni Vitelli all' assedio di Osimo. — Sisto IV si riconcilia  p59 con Nicolò Vitelli. — Camillo e Paolo Vitelli difendono la città. — Alessandro Vitelli, presenta a Cosimo de' Medici i prigionieri Strozzi e Cavalcanti. — Nicolò Vitelli nominato Padre della Patria. — Carlo VIII regala del suo ordine Camillo Vitelli, che salvollo al Taro. — Lo stesso Re di Francia crea Duca di Gravina Camillo Vitelli. Parete D: Paolo caccia le truppe venete dal Casentino; le altre pitture sono poco discernibili! Parete delle finestre. — Vitelli Giovanni vinto il partito repubblicano in Firenze fa elegger Duca Cosimo Io. — Carlo V crea Principe di Amatrice Alessandro Vitelli. Questi dipinti sono attribuiti a Prospero Sarsana. Ia Sala — Sorprendente soffitto con intagli, e dipinti ad olio che diconsi di Cristoforo Gherardi. Sulle pareti, Tele ad olio. — Quattro quadri di frutte. — Un ritratto che dicono del Vitelli; scuola del Tiziano. IIa Sala Affresco — Storie dell' antico e nuovo testamento, nelle pareti Tela ad olio — S. Bartolomeo; scuola del Guercino. IIIa Sala Affresco — L' empireo e sulle pareti due quadretti ad olio; della scuola di Salvator Rosa. — L' invocazione degli spiriti fatta dalle streghe. — Due belli quadri fiamminghi rappresentanti frutte. Piccola Tavola ad olio — Maria in mezza figura; opera che ricorda Francesco da Castello. IVa Sala della Giunone; sulle pareti Tavola ad olio — Maria in mezza figura con Gesù in piedi; di un scolare di Andrea del Sarto. Tavola ad olio — Ritratto di famiglia; scuola francese (1600). Va Sala — Della Fama. Tela ad olio — S. Giuseppe; sulla maniera del Batoni. VIa Sala — il soffitto è ornato con gli emblemi dello stemma Vitelli. — Sulle pareti una collezione di dodici pastelli, fra quali il migliore è il ritratto di un giovine cavaliere con berretta alla fiamminga; opera di scuola francese. Lato S: del gran salone. Ia Sala — Convito degli Dei (bella composizione). Tela ad olio Gloria di Dio e Santi; della scuola di Pietro da Cortona. IIa Sala. Vòlta — Caduta di Fetonte.

Attraversando i giardini incontrasi la bella loggia della Palazzina, il cui vòlto è adorno di Affreschi tra quali mirabilissimi sono gli animali che il pittore vi ritrasse. Questo lavoro primeggia tra le opere del Gherardi.

Antiche scuderie Vitelli
(Proprietà Pasqua)

Interno. Resto di Affresco con istorie e rabeschi a colori di bella esecuzione decorativa del secolo XVI.

Presso Città di Castello

Lama

Chiesa di S. Maria

La fronte dell' Altare maggiore presenta un grandioso ornato scolpito in legno dorato; lavoro del XVI secolo. Nel centro una nicchia con gruppo in terra cotta — Maria seduta in uno scranno sostenendo Gesù, al disopra figurano due Angioli in atto d' incoronarla; lavoro pregevole della fabbrica dei Della Robbia.

 p60  Morra

Chiesa di S. Crescenziano

Esterno. Come rilevasi da due scritte fu quì costruito un oratorio nel 1420 e fu quindi ampliato con semplice ed elegante architettura nel 1507.

Interno. Parete S: entro nicchia, Affresco — La Madonna del Soccorso; scuola del Signorelli. Sulla istessa parete presso l' Altare maggiore, Affresco — La flagellazione di Cristo; opera degli scuolari del Signorelli e forse dai suoi cartoni. Altare maggiore, intaglio in legno — Gruppo a rilievo di Maria stante con Gesù; del secolo XVI. Parete D: presso l' Altare maggiore, Affresco — La Crocifissione; composizione del Signorelli eseguita dagli scuolari. Nicchia simetrica a quella della parete S:, Affresco — Maria con Gesù entro un' edicola e presso le quattro colonne un numero corrispondente di Angioli; scuola del Signorelli.

Selci

Chiesa di S. Andrea

Interno. Altare maggiore, Tavola ad olio — Maria con Gesù in trono sotto un portico ed ai lati due Santi; opera di Francesco da Castello.


[ALT dell' immagine: HTML 4.01 valido.]

Pagina aggiornata: 1 Apr 08