[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
e‑mail: William Thayer 
[ALT dell' immagine: Click here for a help page in English.]
English

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte
[Link to my homepage]
Home

[ALT dell' immagine: (link alla parte precedente)]
Greccio

Questa pagina riproduce una parte dell'
Indice-Guida dei Monumenti . . . dell' Umbria

di
Mariano Guardabassi

pubblicato da G. Boncompagni e C.,
Perugia, 1872

Il testo è nel dominio pubblico.
Le eventuali foto a colori sono © William P. Thayer.

Questa pagina è stata attentamente riletta
e la credo senza errori.
Ciò nonostante, se vi trovate un errore, vi prego di farmelo sapere!


[ALT dell' immagine: (link alla parte seguente)]
Gubbio

p94 Gualdo Tadino


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Chiesa della SS. Annunziata

Esterno. Sopra la porta d' ingresso, Affresco — L' Annunciazione.

Interno. Parete S: 2a Cappella, Tavola a tempra Maria con Bambino e due Angioli; imitazione greca. — Ai lati sei tavolette votive del 1400. Dietro l' Altare maggiore tre Tavole a tempra — S. Anna con Maria — S. Gioacchino — S. Giuseppe; queste tavole probabilmente formarono un trittico e furono dipinte nel XV secolo da uno scolare di Matteo da Gualdo. Altra Tavola a tempra — L' Annunciazione; forse dello stesso autore. Sopra la porta che mette alla sacrestia, Tela ad olio — Un miracolo di S. Diego, in basso a D: leggesi — Avansinus Nuccius pingebat Romae 1627.

Sacrestia: Tela ad olio — S. Francesco che riceve le stigmate; opera firmata del Sermei. Tela ad olio — S. Giovanni al deserto del medesimo.


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Chiesa di S. Benedetto

Esisteva fino dal 1006 un Cenobio di quest' orde religioso a qualche distanza dalla città, nel 1251 l' abate Guglielmo fondò la Chiesa e riunì i monaci che vi rimasero fino al 1441.

Esterno. Nel lato S: della Chiesa v' è lapide che ne ricorda la fondazione. Fronte, nel centro presenta tre grandi finestroni e tre porte, delle quali quella di mezzo riccamente decorata; i capitelli retti dalle colonne spirali sono maestrevolmente intagliati.

Interno. Parete D: IIo Altare Tela ad olio (copia libera) — La Madonna di Foligno del Sanzio; lavoro attribuito ad Avansino Nucci. IIIo Altare, Scultura in marmo — Mensa sorretta da nove colonnini spirali con ricchi capitelli; opera del XII secolo. Altare maggiore, Scultura in legno — Ricco tabernacolo messo ad oro; opera diligentata del XVI secolo. Abside, Affresco — Maria con Gesù e due Angeli; attribuito a Matteo da Gualdo. Sopra un' arco interno dell' abside, Tavola a tempra — Maria addolorata; opera p95del 1400. Parete S: IIo Altare, Tela ad olio — La Madonna del Rosario; opera firmata, Avansinus Nuccius Valdensis pingebat Romae A. D. 1620. Retro sacrestia, Tavola a tempra in cinque compartimenti — Io S. Facondino. — IIo S. Michele Arcangiolo. — IIIo Cristo in atto di benedire. — IVo Il beato Angiolo da Gualdo. — Vo S. Benedetto; opera del XV secolo.

Scultura in metallo — Croce abbaziale cesellata e balzata in argento con fondi a smalto; opera grandiosa che reca la data del 1381. Tavola a tempra in fondo d' oro — Maria seduta sulle nubi col Divin figlio, cui servono di sostegno sette Serafini; opera della scuola di Matteo da Gualdo.

Chiesa di S. Maria

Esterno. Nella fronte a S: in una nicchia, Affresco — Maria in trono con Gesù ed ai lati due Angioli; opera di scuola perugina del XVI secolo.

Interno. Altare a S: Tavola a tempra — Albero genealogico della stirpe di David da Adamo alla Vergine di Nazaret. Altare maggiore, Tavola ad olio — La SS. Annunziata; opera sulla maniera del Pomarancio.


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Chiesa di S. Maria Maddalena

Interno. Altare a S: Tavola ad olio (predella) divisa in tre parti. — 1a S. Giuseppe e Bambino. — 2a Madonna del Rosario in trono che con devoti. — 3a S. Maria Maddalena; opera del secolo XVI.


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Chiesa di S. Francesco

Esterno. Questo tempio fu costruito nel XIII secolo ed è tutto di pietra bianca riquadrata, la fronte fu ricostruita e sembra che v' allocassero le sculture del primitivo ingresso. Il disegno di questa Chiesa può attribuirsi a frate Filippo da Campello.

Interno. Nella parete d' ingresso sopra la porta, Affresco — S. Giuliano che uccide i suo genitori; lateralmente due tabernacoli con i Santi Giovanni Battista e Bernardino da Siena; vi è un' iscrizione con la data del 1469. Parete S: IIo Altare, Tavola a tempra, grande ancôna compartita architettonicamente e ricca d' intagli messi ad oro. — In basso ed ai lati del quadro di centro figurano trentasei spazi con figure di Santi; nella tavola di centro mirasi al sommo, Cristo benedicente, e al disotto, il Redentore seduto sulla tomba assistito da Maria e Giovanni. Nel quadro principale vi è Maria seduta in trono con Gesù in grembo che riceve da un Angiolo un paniere di ciliege, altri quattordici Angioli co' loro istrumenti accompagnano i sacri canti. Nel grado del trono leggesi Nicolaus fulginas pinxit. M. CCCC. LXXI. Dee considerarsi quest' opera tra i capolavori dell' Alunno!

IIIo Altare, Tavola a tempra — Nostra Donna e Bambino; maniera di Cimabue. Nella grossezza dell' arco di questa Cappella miransi due Affreschi, a S: — S. Elisabetta, a D: — Maria con Gesù e S. Francesco; opera della scuola diº Matteo da Gualdo. Nel pavimento — Sepolcro marmoreo di Andrea di Pietro dei Benci, vescovo di Chlotz (Ungheria) morto nel 1415, già consigliere di Sigismondo II. Pulpito. — Scultura in pietra p96di bello stile, con iscrizione nell' architrave. Altare maggiore — Antica mensa, ornata di colonnini in pietra. Parete D: Vo Altare, Tela ad olio — Maria incoronata dagli Angioli; opera del XVI secolo. Sopra la porta della sacrestia — Croce sagomata con pittura a tempra; opera sulla maniera del Margheritone. IIo Altare, Tela ad olio — S. Antonio Abate; opera sulla maniera del Guercino. Sacrestia. — Parete D: Tavola a tempra — Maria incoronata con Gesù tra gloria di Angioli, ed in basso il Beato Angiolo da Gualdo e la figura del committente. Fina opera di scuola gualdese. Chiostro; in una corsìa terrena — Urna romana di bello stile dell' epoca di Augusto.

Congregazione di Carità

In una sala della residenza, Tavola a tempra (trittico) — Nel centro Maria con Gesù in trono e due Angioletti, a S: S. Giovanni Battista e a D: S. Giovanni Evangelista; in basso leggesi Macteus de Gualdo pinsit M. CCCCLXX. In altra camera, Tavola a tempra — Nel centro la cena degli Apostoli, nei pilastri S. Francesco e S. Pasquale e negli spazi laterali, il battesimo di Cristo e la resurrezione di Lazzaro; opera di Matteo da Gualdo.

Rocca

Conserva in gran parte la sua forma primitiva. Sopra una porta della corte — Lapide che ricorda una costruzione ordinata da Biordo de' Michelotti l' anno 1394. In due finestre esterne sono ricordati il Cardinale Salviati (con data del 1547) ed il Cardinale Dal Monte.

Presso Gualdo

Chiesa della Madonna del piano

Interno. Altare D: Tela ad olio — Maria in trono con Gesù, a S: S. Michele e S. Filippo, a D: S. Andrea e S. Francesco; in basso leggesi Prianus Divinus Septempedanus F. 1645. (Opera ricordata per la storia dell' arte e non per merito di pennello!).

Chiesa di S. Maria in Asciano

Interno. Altare maggiore; Tavola a tempra (trittico) — Nel centro Maria in trono con Gesù in grembo e quattro mezze figure di Angioli in adorazione; a piè del quadro v' è una lunga scritta che non riuscimmo a decifrare! Nella tavola S: in alto, l' Arcangiolo Gabrielle ed in basso S. Sebastiano. In quel D: sopra, Maria Annunziata e sotto S. Rocco; opera sulla maniera di Matteo da Gualdo.


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Chiesa di S. Facondino

Interno. Altare maggiore, Tavola a tempra su fondo d' oro (trittico) — In centro Maria con Gesù in trono e nel pinnacolo, Dio benedicente e due p97Angioli: nelle tavole laterali sei figure di Santi e nella predella in mezze figure Cristo con gli Apostoli; opera di scuola gualdese. Sacrestia, Scultura in marmo — Maria stante con Gesù in braccio e due Angioli; piccole statue eseguite nel XIV secolo.

S. Pellegrino


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Chiesa Parrocchiale

Interno. Altare maggiore, Scultura in pietra grigia — Tabernacolo ornato di parecchie istorie a basso rilievo e recante la data 1521. Nella parete dietro l' Altare maggiore, Tavola a tempra (trittico) — Nel pinacolo di centro, Dio Padre; nel quadro principale, Maria in trono accarezzata da Gesù e adorata da quattro Angioli; in basso leggesi il nome del committente e la data MCCCCLXV. Le tavole laterali recano in alto quattro mezze figure di Santi ed in basso a S: S. Michele e S. Giovanni Battista, a D: S. Giacomo e S. Pellegrino; sembra opera di Matteo da Gualdo. Le pareti della Chiesa presentano resti di affreschi del XV secolo. Sacrestia, parete S: Affresco Io — S. Pellegrino innanzi le porte del castello di Contrano chiede ospitalità. IIo — Rinvenimento del corpo del Santo. IIIo — Trasporto della di lui salma; opere di un quattrocentista che intese imitare la maniera di Giotto. Scultura in metallo — Calice con sei figure di Santi eseguite in lastra d' argento su fondi a smalto: reca il nome del committente.


[ALT dell' immagine: Una piccola croce di Malta]
	Oratorio di S. Maria delle Grazie

Interno. Nell' Altare Tavola a tempra (trittico) — Nei pinnacoli Dio padre ed ai lati due Angioli: nel centro inferiore la Madonna delle Grazie circondata da devoti; sullo scomparto S: S. Giacomo e sul D: S. Pellegrino; opera di scuola gualdese, molto deperita e mal restaurata.


[ALT dell' immagine: HTML 4.01 valido.]

Pagina aggiornata: 28 Mar 08