[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
e‑mail: William Thayer 
[ALT dell' immagine: Click here for a help page in English.]
English

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte
[Link to my homepage]
Home

[ALT dell' immagine: (link alla parte precedente)]
Pacciano

Questa pagina riproduce una parte dell'
Indice-Guida dei Monumenti . . . dell' Umbria

di
Mariano Guardabassi

pubblicato da G. Boncompagni e C.,
Perugia, 1872

Il testo è nel dominio pubblico.
Le eventuali foto a colori sono © William P. Thayer.

Questa pagina è stata attentamente riletta
e la credo senza errori.
Ciò nonostante, se vi trovate un errore, vi prego di farmelo sapere!


[ALT dell' immagine: (link alla parte seguente)]
Passignano

p162 Panicale

Chiesa di S. Agostino

Interno. Parete d' ingresso. Affreschi. Sopra la porta — Maria con Gesù in trono. Lato D: — S. Lucia e S. Caterina. Inferiormente — Maria con Gesù ed ai lati S. Antonio e S. Chiara; opere della scuola di Giotto. Parete S: Sopra l' Altare, Affresco (trasportato) — Dentro nimbo ornato di dieci Serafini siede Maria sulle nubi con in grembo Gesù, dall' alto scendono due Angioli ad incoronarla ed ai lati altri quattro in atto di suonare vari istrumenti; nella parte inferiore veggonsi genuflessi i Santi Agostino e Maria Maddalena e compie questa parte del dipinto una veduta del paese. Opera ritenuta del Vannucci. Altare maggiore — Scultura in pietra di bello stile; sui pilastri leggesi, 1530 die 18 martii.

Chiesa di S. Michele Arcangiolo


[image ALT: zzz. La chiesa collegiata di S. Michele a Panicale (PG).]

Foto © William P. Thayer 2000.

Interno. Parete S: IIo Altare, Tavola ad olio — La visita dei pastori al Presepe; in mezzo ad essi v' è S. Michele in atto di adorazione; opera di scuola perugina. Abside, Affresco — L' annunciazione di Maria (mezze figure); opera del XIV secolo. Sacrestia, Tavola a tempra di sesto semicircolare che compieva superiormente il quadro del Presepe — Dio benedicente fra una gloria di Angioli; opera dell' istessa mano.

Chiesa di S. Sebastiano

Interno. Parete dell' Altare maggiore, Affresco — Il martirio di S. Sebastiano; occupa l' intiera parte un elegante atrio sotto il quale veggonsi alcuni spettatori e dietro essi una linea di paese; innanzi ed in centro sorge da una base una colonna sulla quale è legato il Santo, ai lati veggonsi due arceri in atto di scoccar l' arco, ed altri due occupati a tenderlo. Nel timpano che posa sul portico v' è Dio benedicente entro un nimbo composto di sette Serafini, ai lati due Angioli in adorazione e nelle estremità altri due Serafini, nella base della colonna leggesi la data del MDV. Può questo dipinto annoverarsi tra i capo lavori del Vannucci!

p163 Presso Panicale

Chiesa di S. Salvatore in Cereseto

Interno. Altare maggiore, Affresco — Cristo benedicente seduto in trono ed ai lati i Santi Giovanni Battista e Paolo; opera di scuola perugina.

Santuario di Mongiovino dedicato a Maria

Fu incominciata di questo tempio nel secondo decennio del XVI secolo con disegno di Maestro Rocco da Vicenza architetto.

Esterno. Le quattro fronti di questa Chiesa non divariano tra loro per l' elegante distribuzione architettonica; ma solo quella al Sud e l' altra al Nord differiscono un poco per esser decorate di due ingressi mirabilmente scolpiti in pietra; gli artefici che vi lavorarono furono Giuliano da Verona, Lorenzo da Carrara e Bernardino da Siena. Nelle lunette superiori agl' ingressi veggonsi due Affreschi rappresentanti — La Vergine; opere sul volgere del XVI secolo, di scuola perugina.

Interno. Ha forma di croce greca e nel mezzo è munita di bella cupola dalla quale riceve maggior luce l' edificio; il vòlto è coperto di Affreschi rappresentanti — La gloria del Paradiso; questi dipinti furono eseguiti da Matteo Battini di Città di Castello. Cappella della Madonna. È pur questa decorata di pitture, però noteremo sol quelle che ci parvero meglio condotte risguardanti l' istoria della Vergine. 1a — La visita a S. Elisabetta. 2a — L' assunzione. 3a — Il transito; queste opere ritengonsi di Enrico Paludano di Malines, detto Arrigo Fiammingo. Altare maggiore — Grandiosa scultura in pietra condotta con singolar maestria da Francesco d' Alessandro da Fiesole; le statue che ne formano il finimento superiore furono eseguite da Valentino Martelli di Perugia e le sculture in metallo debbonsi all' orafo Gianandrea Patrizi perugino. L' Affresco del quale è adorno l' altare fregiava un tempo l' umile campestre edicola cui i devoti dedicarono questo Tempio, esso rappresenta — Maria in seggio con Gesù; opera sul finire del XV secolo.

Sacrestia. Nel armadio delle orificerie — Scultura in argento alzato a cesello — Croce scolpita da ambe le parti; lato principale, nel centro Gesù crocifisso e dietro il capo il Pellicano che nutre del proprio sangue i figli, nella estremità superiore Dio benedicente, lateralmente Maria e Giovanni, in basso la Maddalena; nel rovescio, figura in centro ad alto rilievo S. Giorgio a cavallo in atto di uccidere il drago, nelle quattro estremità veggonsi gli Evangelisti. Tutte le figure laterali hanno molto rilievo e mostrano oltre due terzi della persona. La bellezza ed il gusto degli ornati che veggonsi nel tronco della Croce e l' incantevole finezza, grazia ed espressione delle figure ci fan ritenere quest' opera per una di quelle meraviglie che usciron dalle mani del Rosso. — Due calici d' argento a cesello, uno dei quali reca lo stemma della famiglia Vibi; opere del XV secolo. — Terzo calice d'argento alzato a cesello; lavoro del XVII secolo. — Quarto calice d' argento maestrevolmente scolpito in lamina d' argento; opera del XVIII secolo.


[ALT dell' immagine: HTML 4.01 valido.]

Pagina aggiornata: 28 Feb 08