[ALT dell' immagine: Una gran parte del mio sito è inutile se tenete escluse le immagini!]
e‑mail: William Thayer 
[ALT dell' immagine: Link to a page in English]
English

[ALT dell' immagine: Haga clic aquí para una página en Español.]
Español

[ALT dell' immagine: Link ad un' altra pagina di questo sito]
Aiuto
[Collegamento al livello immediatamente superiore]
A monte

[ALT dell' immagine: Link alla pagina principale del sito]
Home

p1195 Viator

Articolo di Leonhard Schmitz, Ph.D., F.R.S.E., Rector of the High School of Edinburgh
alle pp1195‑1196 di

William Smith, D.C.L., LL.D.:
A Dictionary of Greek and Roman Antiquities, John Murray, Londra, 1875.

VIA′TOR, funzionario a disposizione di alcuni magistrati romani, dei quali eseguiva gli ordini e per i quali svolgeva mansioni simili a quelle del lictor. Il nome di viatores derivò loro dal fatto di essere principalmente incaricati di consegnare messaggi per la chiamata dei senatori, affinché partecipassero all' assemblea del senato, comitia, e via dicendo. (Cic., de Senect., 16). Nei primi tempi della repubblica si trovano viatores nelle vesti di funzionari dei magistrati che avevano diritto ad avere anche dei lictores: i viatores di un dictator e dei consoli vengono menzionati da Livio (VI, 15, XXII, 11; cfr. Plin., H.N., XVIII, 4; Liv., VIII, 18). Più tardi però essi vengono descritti solamente agli ordini di alcuni magistrati detenenti la potestas ma senza l' imperium, come, per esempio, i tribuni plebis, i censores, e gli aediles. Insomma essi erano funzionari a disposizione di tutti i magistrati che avevano lo ius prendendi (Gell., XIII, 12; Liv., II, 56, XXX, 39, XXXIX, 34; Lydus, de Magist., I, 44). Non è ben noto il numero di viatores a disposizione del singolo magistrato; si dice che uno di loro avesse avuto il compito, ad un comando del magistrato, di legare le persone da questi condannate (ligare), da qui sarebbe derivato l' appellativo di lictor (Gell., XII, 3). Non è però improbabile che proprio per questo gli antichi autori confondessero a volte i due ruoli (Sigonius, de Ant. Jur. Civ. Romanorum, II, 15; Becker, Handb. der Röm. Alterth., vol. II pt. II p379).


[ALT dell' immagine: HTML 4.01 valido.]

Pagina aggiornata: 12 Ott 06